-> Implantologia e impianti dentali a Bari | Alessandro Vacca

Implantologia: perchè scegliere a Bari uno specialista in impianti dentali a carico immediato

banner dentista bari

Dott. Alessandro Vacca, specialista in IMPLANTOLOGIA DENTALE e IMPIANTI DENTALI: PAGAMENTI PERSONALIZZATI A INTERESSI 0
CONTATTACI ORA!

Richiedi un controllo gratuito

Telefono- 080 5560660

 

Implantologia a carico immediato a Bari, torna a sorridere in sole 2 sedute!

Basteranno 2 sedute dal nostro dentista di Bari, grazie alle moderne tecniche di implantologia all on four del nostro studio dentistico a Bari.
Con attrezzature d’avanguardia e massima professionalità i nostri interventi di implantologia a bari donano in sole 2 sedute una protesi dentale ottimale e restituiscono il sorriso ai nostri pazienti.

L’edentulia colpisce ben 200 milioni di persone nel mondo. In genere questo problema è associato con l’età avanzata, ma questo non è sempre vero: secondo gli studi dell’ organizzazione mondiale della sanità, agli individi tra i 35 e i 44 anni di età mancano in media 1,54 denti a testa. Salendo con l’età, poi, agli individui fra i 45 e i 65 anni mancano 13,4 denti a testa in media, mentre agli over 65 addirittura 18,8. In totale quindi al 18% di persone oltre i 35 anni mancano uno o più denti. L’Italia è per fortuna una delle nazioni più moderne e all’avanguardia per quanto riguarda le tecnologie e gli interventi di implantologia.

implantologia bari

implantologia bari

Ma quali sono allora le tecnologie utilizzate nel nostro studio dentistico Bari per quanto riguarda l’implantologia?

Nel nostro studio utilizziamo tecniche di ultima generazione e computerizzate, che puntano a risolvere il problema e ridare il sorriso in due sole sedute.

La prima seduta è una semplice visita odontoiatrica. E’ necessaria una tomografia computerizzata per poter procedere: i dati della tomografia saranno utilizzati per la programmazione dell’intervento, con la ricostruzione di un modello in tre dimensioni che riproduce in maniera perfetta l’anatomia del paziente.

Una volta creata la protesi, sulla base dell’anatomia del paziente, come si procede per l’operazione di implantologia computer assistita?

Semplice: una azienda specializzata, sulla base dei dati che sono stati inviati dall’odontoiatra, crea una sorta di guida, che indica al dentista di Bari in che modo applicare l’impianto dentale. Nel frattempo la protesi vera e propria viene creata da un’altra azienda, e poi inviata al dentista presso il suo studio.

Ora non resta, per il paziente, che recarsi presso lo studio dentistico per l’installazione dell’impianto. Grazie alle tecniche di implantologia all on four di ultima generazione utilizzate nello studio dentistico di Bari, tale ultimo passaggio sarà molto rapido. L’odontoiatra, coadiuvato dal suo staff e con il supporto della mascherina guida, installerà la protesi rapidamente e con un risultato perfetto. Senza che il paziente avverta dolore, nè gonfiori, e senza neanche la necessità di effettuare tagli o applicare punti di sutura.

L’implantologia è una delle operazioni più complesse affrontate dagli odontoiatri e dentisti bari. Gli impianti dentali infatti sono una risorsa importante per rimettere in sesto l’efficienza delle funzioni masticatorie di tutti noi. Questo tipo di interventi si rende in genere necessario solo in età avanzata, visto che effettivamente i più giovani raramente ne hanno bisogno. Secondo un recente studio vi è inoltra una certa correlazione tra il vizio del fumo e la necessità di effettuare, in là con l’età, operazioni di implantologia dentale. Pare infatti che il fumo abbia un effetto negativo sulla struttura ossea sulla quale poggiano i nostri denti. Ecco allora che interventi di implantologia si rendono più necessari in caso di persone adulte, spesso anzi anziane, che hanno il vizio del fumo.

Essendo questi interventi piuttosto complessi è bene scegliere uno specialista che ci possa seguire passo passo, studiando i metodi di intervento migliori, per donarci nuovamente il sorriso che meritiamo. Interventi di implantologia low cost computer assistita è possibile trovarli nella nostra città, ma è bene prima di tutto comprendere che i costi e i prezzi dell’implantologia variano molto, cambiano in maniera molto forte da medico a medico. Per questo motivo è bene innanzitutto comprendere qual è il budget per l’intervento, e secondariamente contattare gli specialisti che riteniamo migliori nel campo.

Gli impianti dentali a Bari, seppur costosi, presentano bassi rischi e durano tutta la vita. E’ una spesa che va affrontata, e poi mai più ripetuta. Per questo bisogna considerare che la spesa può valere la pena di essere affrontata. Affidarsi a medici non esperti, ad esempio, porterebbe a gravi conseguenza nel breve futuro. Conseguenze cui poi bisognerà rimediare con successivi interventi. Tanto vale, a questo punto, scegliere un medico specialista a Bari in implantologia dentale e protesi dentarie, e stroncare finalmente il problema… Dalla radice!

Non ci soffermeremo in questo articolo sugli argomenti più tecnici riguardanti l’implantologia, che sono a vostra disposizione sul blog e su Wikipedia.

 

 

Dott. Alessandro Vacca, IMPIANTI DENTALI IN TITANIO: PAGAMENTI A INTERESSI 0
CONTATTACI ORA!

Richiedi un controllo gratuito

Telefono- 080 5560660

 

 

 

Il dente è composto da una parte visibile denominata corona, mentre la parte nascosta contiene la radice strettamente unito all’osso ove vi ha sede, il ruolo primario della radice dentale è quello di supportare la corona del dente. L’assenza della radice dentale e quindi anche della corona comporta che nell’arcata dentale vi sia un vuoto, con la relativa mancanza di un’estetica del sorriso e del benessere del paziente stesso. Lo scopo primario dell’implantolgia è di sostituire le radici dentali mancanti con piccoli impianti di titanio che grazie al processo di osteointegrazione diventeranno tutt’uno con l’ossatura del paziente e soprattutto ridoneranno al paziente un sorriso smagliante per tutta la vita.

Nell’ultimo decennio l’uso degli impianti nelle riabilitazioni orali rappresenta certamente una delle acquisizioni più importanti per l’odontoiatria. L’implantologia è una recente branca dell’odontoiatria che con interventi chirurgici sostituisce ogni forma di eduntulia totale o parziale. Le tecniche innovative recenti più importanti non sono invasive e sono numerose grazie all’utilizzo del titanio, metallo robusto e biocompatibile per la realizzazione di sostegni come viti e pilastri che creano delle sorte di radici artificiali, ove vi si applica in seguito una nuova corona dentale artificiale. Ulteriore traguardo nell’ammodernamento delle tecniche di utilizzo è l’uso l’ossido di zirconio bianco, un materiale capace di resistere maggiormente alla lunga durata e meno soggetto all’attacco della placca garantendo sempre le gengive forti e sane. Vi sono diverse tecniche di metodo di implantologia transmucosa  , di notevole importanza e di grande utilizzo nel nostro studio dentistico di Bari l’implantologia a carico immediato ad esempio è una di queste che ha permesso l’aumento di superficie di contatto tra protesi ed osso.

Non nostro studio professionale dentistico compiamo l’intervento in anestesia locale e dura in tutto circa 30 minuti. Inoltre prestiamo cura ed attenzione alla salute generale del paziente se ha particolari problemi di ipertensione o altri problemi cardiaci. L’innesto dell’impianto dentale è possibile anche per i pazienti affetti da osteoporosi ad eccezione che non sia ad un o stato grave ed avanzato.

Prima di essere sottoposto a tale intervento ogni paziente viene informato di ogni dettaglio ed aspetto che comporta questo tipo di intervento. Perché anche se in minime percentuali e nonostante le infinite tecniche innovative, esiste la possibilità che l’impianto fallisca e si è costretti poi in seguito a rimuovere l’impianto installato. Il motivo tradizionale può essere l’infezione da batterio tipico di ogni intervento chirurgico a rischio di diffusione d’infezione locale. Solo dopo l’intervento concluso se vi sono dei fastidi che il paziente avverte come abbondante sanguinamento o forte dolore si procederà a rimuovere la protesi e bonificare la zona intervenuta riprovando a completa guarigione. Inoltre il crescere di un’infezione postoperatoria dipende anche dalle disattenzioni del paziente stesso che non segue tutte le indicazioni consigliategli al momento dell’intervento eseguito. Un’ultima causa di mal riuscita dell’impianto è quando viene installato su una zona ove vi sia l’assenza di spessore sufficiente dell’osso della mandibola e della mascella e ciò causa eccessiva mobilità dell’impianto stesso, anche in questo caso dovrà l’impianto essere rimosso.

Invece con un ottima riuscita di un impianto dentale il paziente avrà difficoltà a distinguere i suoi denti naturali con quelli con corona artificiale. Il nostro lavoro offre il miglior servizio certificato dalla qualità e della professionalità e conoscenza specifica di chirurgia orale in materia di implantologia mini invasiva, vi consigliamo quindi di consultarci mediante un appuntamento conoscitivo e rimarrete sorpresi per le tempistiche brevissime e la facile risoluzione del problema di eduntulia (assenza di denti).

Ogni caso sarà valutato dall’odontoiatra con il relativo utilizzo di tecniche e prodotti da somministrare per la cura del paziente. In pratica la scelta della soluzione protesica da adoperare sarà valutata rispettando i fattori di traslucenza, resistenza e precisione, per garantire una maggiore durata nel tempo rendendo la nuova dentatura stabile e confortevole funzionale alla totale eccellenza come se fosse naturale.

Se nel passato perdere i propri denti poteva essere traumatico come anche utilizzare una dentiera risultava molto fastidioso da accettare dal paziente stesso, oggi con poche sedute senza disagi, grazie ad un ottimo posizionamento d’impianto, studiato accuratamente nel dettaglio della formazione e con la valutazione dei rischi e dei benefici, la situazione clinica del paziente ritorna alla normalità. Il paziente potrà tranquillamente parlare, mangiare ridere normalmente.

 

 

Dott. Alessandro Vacca, IMPIANTI DENTALI PER SORRIDERE IN 2 SOLE SEDUTE
CONTATTACI ORA!

Richiedi un controllo gratuito

Telefono- 080 5560660

 

 

 

Come affrontare un intervento di implantologia dentale
L’implantologia dentale è una procedura integrativa, conservativa o sostitutiva che viene utilizzata nel settore odontoiatrico allo scopo di integrare i denti mancanti attraverso una sostituzione con radici sintetiche che vengono ancorate all’osso attraverso uno specifico intervento di attaccamento del dente.

Una protesi dentaria che si avvale di questa branca della medicina dentale è la cosiddetta dentiera, quella che in genere viene utilizzata per le persone anziane che hanno subito una perdita totale dei denti in seguito alla naturale usura del tempo. Questa procedura è in genere non solo sostitutiva ma anche integrativa: infatti, a parte gli interventi di totale implantologia di cui si servono gli odontoiatri per immettere una protesi completa, vi sono anche altri interventi, meno invasivi o comunque molto parziali, che servono per integrare i denti mancanti con denti finti e sintetici.

Ciò non deve far pensare che il dente sintetico e la radice finta siano di minore importanza rispetto ai denti naturali, anzi: avere l’opportunità di avvalersi di queste procedure integrative può significare molto, soprattutto nei casi in cui il dente perduto o da sostituire si trova in una posizione scomoda che può compromettere l’estetica del sorriso del paziente.

La moderna implantologia transmucosa  è molto importante perché questa soluzione integrativa permette anche di conservare integri i denti naturali che si trovano in prossimità del dente mancante: laddove esiste uno spazio dentale – il quale può verificarsi in seguito, ad esempio, ad una estrazione o una avulsione spontanea del dente – con il tempo può accadere che questo spazio diminuisca e che i denti adiacenti a questo spazio si spostino fino a rendere quasi impossibile l’integrazione con un dente sintetico.

donna con denti bianchi e curatiNaturalmente, l’impossibilità non è così ovvia e solo un dentista di Bari professionista può dare informazioni più precise circa la possibilità o meno di implementare lo spazio con un dente sintetico: per questo motivo è sempre bene mantenere un rapporto costante con il proprio dentista di fiducia, al fine di evitare problemi e situazioni spiacevoli come l’impossibilità di colmare lo spazio lasciato dal dente mancante.

Abbiamo quindi chiarito che le procedure utilizzate e messe a punto dalla nuova implantologia dentale sono non invasive, indolori e, salvo particolari situazioni, hanno lo scopo di riempire lo spazio di un dente mancante attraverso l’implementazione di una radice sintetica senza tuttavia intaccare o danneggiare i denti naturali adiacenti.

E’ quindi consigliata e non vi sono controindicazioni, salvo specifico consiglio del dentista che saprà dare maggiori dettagli ed informazioni circa il tipo di impianto da fare a seconda di fattori ben definiti e naturalmente variabili di persona in persona.

La domanda, però, nasce a questo punto spontanea: l’implantologia dentale è adatta a tutti? Chi può affrontarla? Quali sono – se ci sono – le controindicazioni cui si va incontro?

Prima di tutto, chiariamo che solo il dentista di propria fiducia può dare una risposta precisa e personalizzata a seconda delle proprie esigenze e soprattutto avvalendosi di una valutazione chiara e dettagliata. Tuttavia, in considerazione generale, si può dire che in genere quasi tutti possono affrontare un impianto dentale, che può essere davvero risolutivo in moltissimi casi di edentulia parziale o totale.

Naturalmente, esistono però delle controindicazioni o comunque delle situazioni temporanee o definitive in cui è sconsigliato l’uso dell’implantologia dentale: questo non significa che gli impianti dentali siano pericolosi, ma che in alcune occasioni che possono essere, ad esempio, particolari periodi di stress psicofisico, non è consigliato un intervento di impianto dentale perché potrebbe essere dannoso o comunque creare qualche complicazione.

A questo proposito bisogna aggiungere che generalmente, quando il dentista effettua la prima visita di controllo, verifica la predisposizione del proprio paziente ad un eventuale impianto anche attraverso un colloquio verbale e scritto: prima di effettuare la visita, ai pazienti viene richiesto di compilare una specie di cartella clinica che in realtà è semplicemente un foglio nel quale vengono poste alcune domande – se il paziente è in stato interessante, se usa contraccettivi, se fa uso di medicinali ed eventualmente di che tipo, ecc. – che servono al dentista per valutare la situazione personale del paziente e quindi consigliare o meno gli interventi dentistici. È ovvio che si dovrà rispondere alle domande con assoluta chiarezza e sincerità, onde evitare problemi e fraintendimenti.

A parte il colloquio verbale, il dentista effettuerà anche sue specifiche valutazioni per stabilire se il paziente è nelle condizioni di affrontare un intervento di implantologia mini invasiva totale o parziale: è sconsigliato questo tipo di intervento, almeno temporaneamente, a persone che soffrono di depressione o alto stress psicofisico, a persone che sono in gravidanza, o a persone che utilizzano farmaci immunosoppressori ed anticoagulanti. Ciò soprattutto perché l’impianto dentale potrebbe creare qualche complicazione – emorragie o maggiore probabilità di prendere infezioni o malattie – nel caso in cui si sia immunodepressi o si stiano assumendo farmaci che bloccano la naturale coagulazione del sangue: in caso di ferite, sarebbe insomma difficile fermare il sanguinamento e ciò potrebbe rivelarsi pericoloso.

Oltre alle patologie ed alle situazioni temporanee che possono compromettere la riuscita dell’impianto – ricordiamo, tra esse, anche le anemie, diabete giovanile, malattie cardiocircolatorie – bisogna ricordare che esistono anche dei presupposti anatomici che rendono difficile un intervento di implantologia dentale: la struttura della mandibola e della mascella, ad esempio, vanno valutate correttamente e tempestivamente dall’odontoiatra, in quanto potrebbero essere non idonee ad eventuali impianti.

Nessun problema invece per quanto riguarda l’età: infatti, non vi sono limiti salvo situazioni personali di salute che possono sconsigliare o rendere problematico questo intervento.

Dott. Alessandro Vacca: IMPIANTI DENTALI IN TITANIO, PAGAMENTI PERSONALIZZATI A INTERESSI 0
CONTATTACI ORA!

Richiedi un controllo gratuito

Telefono- 080 5560660

 

 

L’implantologia dentale è consigliata quasi in ogni situazione e non vi sono importanti o particolari controindicazioni per un intervento di protesi totale o parziale dei denti: non vi sono infatti limiti d’età che possono influire nella scelta del dentista di effettuare l’impianto dentale, salvo particolari situazioni dello stato di salute del paziente – come anemia, diabete, assunzione di farmaci immunosoppressori o anticoagulanti – che possono compromettere la riuscita dell’intervento o incidere sull’eventuale pericolosità dello stesso.

Infatti, per quanto la medicina sia andata molto avanti nel corso degli anni, esistono dei seppur limitati e minimi rischi che vanno dall’insuccesso del trattamento di impianto dentale a complicanze o rischi più specifici, che possono essere banali infiammazioni o problemi un po’ più gravi. Questo a volte anche a prescindere dalla professionalità e bravura del dentista cui ci stiamo affidando.

In sostanza, il rischio principale che si può correre sottoponendosi ad un trattamento di implantologia dentale è che l’intervento non abbia successo: questi interventi si svolgono in diverse fasi e l’insuccesso può avvenire nel momento in cui viene effettuato, oppure in momenti successivi, che corrispondono alla durata dell’impianto stesso. La prima situazione si verifica perché per motivi in parte imputabili, in qualche caso, al dentista: se non è un odontoiatra preparato e professionale, potrebbe accadere che l’impianto presenti qualche difetto e quindi il trattamento non avviene con successo. Ovviamente non tutti gli insuccessi di impianto dentale sono imputabili al dentista: il trattamento può non essere risolutivo anche in situazioni particolari che non vanno imputati al professionista che ci ha curati.

implantologia bariIl secondo caso riguarda situazioni che vengono in qualche modo imputate al fattore tempo: determinati materiali possono subire la naturale usura del tempo, e questo si traduce in insuccesso a lunga durata, ovvero in situazioni che richiedono dopo qualche anno di essere controllate e ripristinate. In odontoiatra, generalmente quasi tutti gli interventi effettuati possono subire le variazioni ed il passare del tempo, e questo è un fatto assolutamente normale: ecco perché è sempre consigliato sottoporsi a ordinarie visite di controllo che permettano al dentista di valutare l’andamento della propria salute orale.

Il rischio più frequente in caso di impianto dentale è la perimplantite, una possibile complicanza che si verifica immediatamente dopo il trattamento: si tratta infatti di una infiammazione che si verifica in caso di contaminazione batterica nella parte in cui è stato effettuato il trattamento. Questa infiammazione va prontamente trattata dal dentista in quanto potrebbe essere pericolosa per l’impianto: nel giro di qualche tempo il tessuto granuloso formatosi durante la contaminazione batterica rischierebbe, infatti, di far perdere l’impianto dopo poco tempo.

 

Chiamaci subito, la Visita è Gratuita e Senza Impegno!

 

Richiedi un controllo gratuito
 

 

Telefono- 080 5560660

 

 


^
Dentista Bari
Via Pasquale Fiore 40 Bari, Italia 70125
Phone: 0805560660 URL of Map